JUSTIN

Anche questa è una storia vera, la storia di un gattino senza nome che ha incontrato la malvagità umana.

E' il 15 aprile 2013 a Lebanon, una cittadina della Pennsylvania, negli Stati Uniti.
Secondo quanto riportato da alcuni media locali, uno sconosciuto per strada cosparge di benzina il micino, che ha 5 settimane di vita e gli dà fuoco.
Al sopraggiungere di un passante questa "feccia tra le fecce umane" si dà alla fuga.
Il passante interviene prontamente, soffocando le fiamme con la propria giacca; senza il suo tempestivo intervento il gattino sarebbe sicuramente morto.
Il povero piccolo, in gravissime condizioni, viene prontamente affidato ai medici della Clinica Veterinaria dell'associazione Animal Alliance, nel New Jersey.
Presenta ustioni di secondo e terzo grado, soprattutto alla schiena e alla testa, ha perso anche gran parte delle orecchie, ma ha un'incredibile voglia di vivere e i medici del Crown Hospital riescono a salvarlo.














Nonostante la terribile esperienza Justin, questo è il nome che i medici gli hanno dato, ha ancora voglia di giocare, come si vede nel breve filmato.


Dopo mesi di cure si è ristabilito ed è stato adottato.

La Humane Society ha offerto 5 mila dollari a chiunque possa fornire informazioni utili all'individuazione del colpevole.

Se venisse identificato e processato, qualunque condanna sarebbe troppo blanda per un simile scarto umano...




Justin è guarito ed è stato adottato.
E' proprio un bel gattino!





Animali SOS non aderisce a campagne pubblicitarie e non ha alcun interesse a far comparire sul tuo browser banner e pop-up; se ne vedi, sappi che non dipende da noi.

Blocca la pubblicità sul tuo browser Non sai come bloccare la pubblicità prima che arrivi sul tuo browser? Scoprilo cliccando sul lucchetto.


    


Né a Pasqua, né mai!


Articolo di Beatrice Montini (Corriere della Sera)
Investigazioni di Animal Equality Italia






Malata di sclerosi multipla e contraria alla sperimentazione animale
Dottor Stefano Cagno

Clicca la foto per l'articolo del dott. Stefano Cagno, Dirigente Medico Ospedaliero dell'Az. Osped. Desio e Vimercate (MB)
Visita EQUIVITA















                                                                                                    Sito aggiornato a